Rachele Ferrario

Storico e Critico d’Arte

Insegna Fenomenologia delle arti all’Accademia di di Brera, Milano.
Collabora con “Il Corriere della Sera” ed è autore per Mondadori della prima biografia su Palma Bucarelli, Regina di quadri, (prima edizione 2010, esaurito e ristampato con una nuova prefazione nel 2018) e della prima biografia in Italia su Margherita Sarfatti (2015, pubblicata negli Oscar Mondadori nel 2018). Sempre per Mondadori ha pubblicato Le Signore dell’arte. Quattro artiste italiane che hanno cambiato il nostro modo di rappresentare il mondo.

La sua indagine non è di genere: ha scelto donne eccezionali per i loro meriti e per le loro vite straordinarie, da raccontare anche al pubblico dei non addetti ai lavori.

Ora sta lavorando al nuovo libro, di cui non dice.

Ha scritto su Giulio Paolini e David Tremlett, intervistato Giuseppe Scarpitta, Conrad Marca Relli, Marina Abramovich. Organizzato cicli di conferenze sul tema della memoria, l’arte e le nuove esperienze del sapere con artisti, filosofi e neurobiologi, Anne et Patrick Poirer, Jean Jacques Wunenburger, Luigi Zoja, Silvano Petrosino e Semir Seki.

Nel 1998 ha scoperto un nucleo di 45 opere inedite di René Paresce, di cui ha curato mostre antologiche e l’Archivio. Per Sellerio nel 2005 ha pubblicato la biografia, Lo scrittore che dipinse l’atomo. Vita di René Paresce da Palermo a Parigi e il Catalogo Ragionato Generale (Skira, 2012). Di Paresce e dei suoi rapporti con Les Italiens de Paris ha organizzato una mostra a Bologna presso la Fondazione Cassa di Risparmio – Genus Bononiae (2017/18), un catalogo e un libro edito da Utet, Les Italiens. Sette artisti alla conquista di Parigi.

Ama girare per musei, gallerie d’arte e lo sguardo che sempre gli artisti con le loro sperimentazioni ci offrono della realtà.

Rachele Ferrario

Il sito racheleferrario.it utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cookie e Privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi